Equitalia: nuovo modello per la rottamazione delle cartelle

del 15.12.2016

Dal 2 dicembre il decreto fiscale, collegato alla legge di Bilancio 2017, è legge ed Equitalia, a fronte delle novità introdotte, ha pubblicato un nuovo modello di dichiarazione di adesione alla definizione agevolata. La novità più importante, rispetto al testo originario, stabilisce che il provvedimento si applica anche alle cartelle relative all’anno 2016 (inizialmente si riferiva solo ai carichi affidati ad Equitalia tra il 2000 e il 2015) con l’inserimento anche delle multe del codice della strada.

Viene posticipato anche il termine per presentare la domanda: dal 23 gennaio al 31 marzo 2017. Aderendo alla procedura, il contribuente potrà pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale. Non sono dovute le sanzioni e gli interessi di mora. È stato inoltre stabilito che il pagamento delle somme con modalità agevolate sia in ogni caso dilazionato in rate, sulle quali sono dovuti interessi al tasso del 4,5% annuo a decorrere dal 1° agosto 2017.

I soggetti che hanno già fatto domanda e intendono integrarla con gli importi affidati a Equitalia nel 2016 potranno presentare una nuova dichiarazione, aggiungendo i carichi da definire. Viene posticipata anche la data, dal 24 aprile al 31 maggio 2017, entro la quale Equitalia dovrà rispondere al contribuente, comunicando la somma dovuta e le scadenze dei pagamenti.

Per quanto riguarda la rateizzazione, si sono allungati i tempi di pagamento. L’ultima scadenza della rateizzazione viene posticipata, infatti, da marzo a settembre 2018. In ogni caso il 70% delle somme complessivamente dovute dovrà essere versato nell’anno 2017 e il restante 30% nell’anno 2018. Il pagamento verrà effettuato in rate di pari ammontare, nel numero massimo di tre nel 2017 con scadenza luglio, settembre e novembre; due nel 2018 con scadenza aprile e settembre, per un totale di cinque rate contro le quattro inizialmente previste. Si potrà pagare anche in un’unica soluzione, ma in tal caso il pagamento dovrà essere effettuato entro il 31 luglio 2017

Scarica su www.gruppoequitalia.it il nuovo modello e le istruzioni per compilarlo

 

Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it