L’IMPRENDITORE PADOVANO ANDREA TIBURLI NELLA GIUNTA NAZIONALE DI UNIONMECCANICA CONFAPI

del 03.03.2019

Ceo di General Fluidi - azienda leader nel settore dell’oleodinamica, specializzata in progettazione e realizzazione di sistemi, impianti e componenti per l’industria meccanica - affiancherà il neopresidente Lorenzo Giotti. «Sono onorato: da subito sarò al lavoro per sostenere un comparto che rappresenta il meglio del Made in Italy. Le priorità sono il dialogo con le Istituzioni e con il mondo della scuola».

L’imprenditore padovano Andrea Tiburli è stato nominato nella Giunta Nazionale di Unionmeccanica Confapi, l’Unione di categoria che riunisce le imprese appartenenti al settore merceologico dell’industria metalmeccanica. Tiburli, cinquant’anni, sposato e padre di due figli, già membro del Consiglio direttivo di Confapi Padova, è socio e amministratore delegato di General Fluidi, principale polo oleodinamico del Nord-Est. Nel triennio 2019-2022 lavorerà accanto a Lorenzo Giotti - toscano, 52 anni, fondatore della Palomar srl, azienda leader nella produzione industriale di pannelli sandwich di alta qualità - appena eletto Presidente dal Consiglio nazionale che si è riunito a Roma.

«Nel ringraziare il Presidente di Confapi Padova Carlo Valerio, che mi ha preceduto nella Giunta Nazionale nel precedente mandato, faccio mie le parole del Presidente Giotti nel rimarcare che il nostro compito, sotto l’egida di Confapi, sarà quello di focalizzarsi su lavoro e sviluppo in un comparto che non solo è così rilevante per la nostra economia, ma che rappresenta anche all’estero il meglio delle nostre Pmi e del Made in Italy», afferma Tiburli, sottolineando come siano 38 mila le aziende metalmeccaniche in Italia che applicano il CCNL Unionmeccanica Confapi, dando lavoro a oltre 400 mila lavoratori. «Spesso sentiamo ripetere da chi ci governa che le piccole e medie industrie sono la spina dorsale del Paese: è così, tant’è che quella italiana è la seconda industria manifatturiera d’Europa. E tuttavia le nostre aziende riescono a rimanere competitive senza che ci sia la necessaria strategia di supporto al loro sviluppo. Ecco perché tra le priorità del prossimo triennio deve esserci il confronto con le Istituzioni e un’attenzione doverosa e puntuale alle esigenze dei nostri imprenditori. Ma deve esserci anche il tema della formazione e, in particolare, il dialogo con la scuola, perché uno dei problemi più diffusi tra le nostre aziende, a Nord come a Sud, è proprio la mancanza di comunicazione tra scuole e imprese, con un conseguente scollamento tra domanda e offerta di lavoro».

A comporre la nuova Giunta del Presidente Giotti, oltre ad Andrea Tiburli saranno Antonio Casano - Vicepresidente Vicario (Api Torino), Giorgio Bianco (Api Torino), Cristian Camisa (Confapindustria Piacenza), Piero Dell’Oca (Api Lecco), Mario Di Giorgio (Api Novara VCO e Vercelli), Giuseppe Frulla (Confapi Pesaro Urbino), Ilaria Minucci (Confapi Arezzo), Francesco Napoli (Confapi Calabria), Giannino Pozzi (Confapi Varese) e Mariella Soncina (Apindustria Brescia).

Nella foto Andrea Tiburli

 

Diego Zilio

Ufficio Stampa Confapi Padova

stampa@confapi.padova.it