La rabbia del Veneto: “Volevamo meno tasse, non la decrescita irresponsabile”

del 08.12.2018

Pubblichiamo uno stralcio dell'inchiesta di Valentina Saini scritta per il portale di informazione "Gli stati generali". Tra le voci ascoltate, quella di Carlo Valerio, Presidente di Confapi Padova.

C’è preoccupazione nel Veneto che produce, e che nel 2017 è cresciuto (un po’) più della media nazionale. Sia chiaro: è difficile far preoccupare chi esporta marmo rosso di Verona, apparecchiature biomediche o specialità dolciarie in mercati difficili come la Cina o il Brasile, superando i concorrenti stranieri e le pastoie di una burocrazia (nazionale, ma anche locale) a volte eccessiva; imprese che richiedono dosi industriali di pazienza, pragmatismo e resilienza.

Ma chi fa business in Veneto è preoccupato, molto preoccupato, e non ha intenzione di nasconderlo. (...) A Verona si pensa a una marcia pro Tav, rievocando il ricordo del corteo degli imprenditori nel 2011, a Treviso. Causa del malessere, sempre più profondo, non sono i burocrati di Bruxelles, i prezzi cinesi, gli strascichi della crisi del 2008 o i dazi di Trump, ma le politiche economiche del governo gialloverde. Che, almeno nella componente “verde” della Lega di Matteo Salvini e Luca Zaia, costituisce un punto di riferimento politico-elettorale consolidatissimo, per la regione e il suo fortissimo tessuto imprenditoriale e artigianale. (...)

Girando per i centri storici di Padova, Treviso, Verona, tra vetrine che reclamizzano il Black Friday e i primi addobbi natalizi, signore ingioiellate in leggings neri ed eleganti giovanotti con baffi da hipster, si ha la sensazione di un ritorno alla prosperità del passato, quando il Nordest correva come una provincia del Far East. Ma è soltanto apparenza. Basta parlare con i negozianti e i baristi per capire che la primavera economica e occupazionale del 2017 sta cedendo il passo a un autunno piuttosto rigido. Le beghe con la UE, le chiusure domenicali, una certa retorica anti-impresa preoccupano tutti, a prescindere dal colore politico.

Naturalmente le tensioni con la Commissione Europea (che ha bocciato la manovra italiana, e aperto alla procedura d’infrazione) impensieriscono ancora di più coloro che operano sui mercati continentali e internazionali. (...)

Molta preoccupazione anche da parte di Carlo Valerio, presidente della Confederazione Italiana Piccola e Media Industria Privata (CONFAPI) Padova. «La politica economica del governo non incontra assolutamente le esigenze del settore produttivo. Si tratta di provvedimenti messi a punto per mantenere degli equilibri politici e rispettare gli impegni assunti con l’elettorato. Impegni che, l’abbiamo detto più volte, erano assolutamente esagerati e irrealizzabili. Perciò ci troviamo in una situazione piuttosto incresciosa in questo momento».

Per Valerio, «abbiamo governanti che si strappano le vesti per difendere a petto nudo i poveri e i deboli della nazione, ma facendo ciò (che è solo di facciata), in realtà stanno ulteriormente indebolendo proprio le fasce sociali più in difficoltà, perché con l’aumento dello spread cresce il costo del denaro e ne diminuisce la disponibilità». L’imprenditore lamenta anche, al pari di tanti altri, il cambio di rotta su alcuni temi cruciali affrontati dai governi passati: «le agevolazioni di Industria 4.0 (poi Impresa 4.0), le nuove regole sul lavoro che offrivano finalmente un po’ di chiarezza, l’alternanza scuola-lavoro… tutto questo sarà praticamente cancellato dalle disposizioni, ancora incerte, di cui sentiamo parlare da settimane».

Leggi il resto dell'articolo

Sul tema, e in particolare sugli effetti della manovra per le imprese, il presidente Carlo Valerio è stato intervistato anche dall'agenzia di stampa nazionale Adnkronos, ecco come il lancio è stato ripreso online:

MANOVRA: CONFAPI PADOVA, RISCHIA DI FAR RALLENTARE SVILUPPO PAESE - LIBERO QUOTIDIANO 12 DICEMBRE 2018

MANOVRA: CONFAPI PADOVA, RISCHIA DI FAR RALLENTARE SVILUPPO PAESE - IL DUBBIO 12 DICEMBRE 2018

MANOVRA: CONFAPI PADOVA, RISCHIA DI FAR RALLENTARE SVILUPPO PAESE - AFFARI ITALIANI 12 DICEMBRE 2018

MANOVRA: CONFAPI PADOVA, RISCHIA DI FAR RALLENTARE SVILUPPO PAESE - METRO NEWS 12 DICEMBRE 2018

MANOVRA: CONFAPI PADOVA, RISCHIA DI FAR RALLENTARE SVILUPPO PAESE - IL ROMA 12 DICEMBRE 2018

Diego Zilio
Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it