I GIOVANI IMPRENDITORI DI CONFAPI VENETO SOSTENGONO ANGELO BRUSCINO

del 30.09.2014

Incontro a Padova fra Jonathan Morello Ritter e il candidato alla presidenza nazionale degli under 40

A Padova per presentare la sua candidatura alla guida dei Giovani Imprenditori di Confapi alle prossime elezioni nazionali, Angelo Bruscino ha ricevuto l’appoggio del territorio. Nella sede di viale dell’Industria il cordiale incontro con Jonathan Morello Ritter, presidente dei Giovani Imprenditori di Confapi Veneto. Le elezioni per la successione a Oriano Lanfranconi saranno convocate a breve, probabilmente entro ottobre.

Angelo Bruscino, imprenditore impegnato nella Green Economy, riveste il ruolo di amministratore e socio di importanti imprese impegnate nel recupero delle MPS (Materie Prime Secondarie) derivanti dalla raccolta differenziata e dalla depurazione delle acque. Giornalista, è autore di numerosi articoli per quotidiani nazionali e regionali in materia economica, politica e di sviluppo sostenibile, e componente del Comitato Scientifico del quotidiano Terra. Ricopre diversi ruoli in Confapi (federazione delle Pmi Italiane), da ultimo quello di presidente Campania del gruppo giovani imprenditori.

Proprio nei suoi libri e articoli Bruscino ha spesso insistito su “merito, formazione e qualità”, tre ingredienti fondamentali per rilanciare l’Italia, come in questo brano tratto da Caffenews.it: «La chiave del successo nel mondo economico è sempre stata il rinnovamento, inteso nelle produzioni, nei servizi e nel management e chiaramente nella classe dirigente. Questo un dato di fatto e forse anche il più importante e significativo spunto da cui trarre una lezione fondamentale per tentare di portare, anche con iniezioni forzate, il cambiamento necessario nella più antica e potente lobby statica, riciclona e gerontoiatrica italiana: quella politica. Chiariamoci, parlare di rinnovamento non significa banalmente inserire volti e nomi nuovi (magari anche anagraficamente giovani), ma significa applicare un format che stabilisca l’identikit del merito, della formazione e delle qualità di base che, in linea generale, sono necessarie per accedere a ruoli di responsabilità cruciale per il paese. Un format che non metta certo in secondo piano il ruolo propulsore che i tantissimi ed eccezionali giovani italiani possono esprimere».

Diego Zilio
Ufficio Stampa Confapi Padova
stampa@confapi.padova.it