Diventa Socio
Iscriviti alla Newsletter
Iscriviti alla Newsletter
Ritorna a Confapi Padova

«NELLA GOMMA MERCATO IMPAZZITO E RITARDI DI MESI NELLE CONSEGNE»

IMANOI.jpg

L’esperienza della Imanoi by Frasson Tech Soles di Asolo

 

Un fatturato destinato a raddoppiare nel 2021, rispetto ai tre milioni e mezzo nel 2020. Mentre il numero dei dipendenti è salito da 45 a 70 e aumenterà ancora. «Il mercato delle scarpe è impazzito, e, per quanto ci riguarda, registriamo un vero e proprio boom per le suole d’alta moda e tecnica sportiva», spiega Chiara Frasson della direzione di Imanoi by Frasson Tech Soles di Asolo. Abbiamo raccolto la sua testimonianza sul tema degli aumenti delle materie plastiche in un settore molto particolare come quello dei fondi per calzature.

Da ottobre a oggi avete dovuto fare i conti con rincari per l’acquisto di materiale plastico?

«Sì, su gomma e poliuretano».

Può quantificarli?

«In media del 5%».

Da ottobre a oggi avete dovuto fare i conti con ritardi nelle consegne?

«Sì, e per alcuni componenti i ritardi hanno raggiunto i mesi, specie per le suole in gomma. Nel nostro campo posso dire che il mercato cinese è puntuale e preciso, quello italiano presenta ritardi enormi».

Gli eventuali ritardi sono diventati più pesanti nel tempo?

«Sì. Non ci siamo dovuti fermare, ma si sono accumulati col passare del tempo. I nostri clienti sanno qual è la situazione nel settore».

Che previsioni vi sentite di fare sull’andamento dei prezzi delle materie prime nei prossimi 6 mesi?

«Credo che si sia raggiunto il picco, ipotizzo ci si fermi qui».

Avete di conseguenza aumentato i prezzi dei vostri prodotti nella stessa percentuale?

«Tutti i nostri prezzi sono saliti del 5% e credo rimarranno così, perché per esperienza posso dire che quando c’è un aumento difficilmente si torna indietro. Non è mai accaduto e tantomeno mi aspetto che succeda ora».

 

Diego Zilio

Ufficio Stampa Confapi Padova

stampa@confapi.padova.it

393 8510533

Condividi su
Stampa Stampa «NELLA GOMMA MERCATO IMPAZZITO E RITARDI DI MESI NELLE CONSEGNE»

RESTA AGGIORNATO,

Iscriviti alla newsletter